Day 4: Re Ombrellone e Regina Sdraietta … giro di boa completato!

Mancano ancora pochi giorni … forzaaaa!!!

Ferragosto ha portato gli atleti un po’ a far bagordi e un po’ al relax, ma ecco la cronaca di una giornata di festa!!

Matteo 95…Igor (1h e 17 il Bondone..arrivarci..) e Veronica 200 sommati,  Giacomo 57, Luca ieri 43, Michele 23, MTB 51, Fabrizio 72 (“…focalizzato a tenere una frequenza sulle 89 pm e battiti a 160″) , Stefano 20 Matt 76 in terra d’Albione (Matt giramondo, americano in vigolana per parte dell’anno… era lui anche in una puntata di Men Vs Food..avete presente quel pazzo che fa i record di hamburger ingozzati nei vari ristoranti e pub americani? ..ecco tra il pubblico in uno di quei posti in cui l’unto delle salse passa dalle piastre di cucina allo schermo della tele c’era pure lui…) …e forse altri che al momento il Signor Strava non fornisce..ecco questi hanno cosi festeggiato il ferragosto… altri Senza freni hanno pulito la bici, regolato  fine corsa della vite H e della vite L (perché quelli che hanno pochi watt nel carniere pensano sempre che “gh’e qualcos che toca” e allora stanno mesi su Subito a cercare ruote, attacchi, selle, pignoni…solo che poi arriva Remo, poero trapiantato a Calceranica raccontatore di gesta dei vari Janes e C  e dice “..le gambe!” E a quel punto il morale scende sotto le caviglie come diceva Pazzaglia ai tempi di Indietro tutta) … arriva proprio ora l’aggiornamento… Alberto da Valsorda (che scritto così pare il nome di un armigero medievale) ha fatto 100 in due giorni..e Fausto pure prima della braciolata ha circumnavigato i laghi con foga…

..e mentre la notizia del giorno è che i Senza Freni possono ora senza timore tentare di avvicinare i 7 minuti e rotti di Carlin sulla Valcanover Santa Caterina visto che M49 ha deciso di lasciare i masi alti e volare verso l’Alto Adige, ai nostalgici delle estati degli anni ottanta (.. l’età media dei Senza Freni consente qualche sguardo indietro in effetti) dobbiamo pure ricordare con nostalgia che,  finiti i mondiali di Espana, in una domenica assolata come oggi del 1982 si batteva il record di goal fatti nella prima di campionato e tra le stelle figurava un malinconico calciatore caratterialmente  simile a Bugno…era Zico (che qualche settimana prima aveva stimolato scritte a Udine tipo “O Zico o Austria”) dal piede magico…. e a proposito di Bugno che ieri abbiamo lasciato a Benidorm agli ultimi chilometri del mondiale un po’ indolente come era lui (che quasi gli spiaceva vincere per non umiliare gli avversari) e Perini davanti a guidarlo..com’ e andata a finire? È finita che…ha vinto…straordinariamente vinto per il secondo anno il mondiale su strada…  e  anche noi, quando siamo tra Levico e Pergine e meniamo a tutta i quel rettone finale prima del ponte, ci sentiamo un po’ …. all’ultimo chilometro di quel mondiale…
Senza Freni che senza il giro ai laghi non riuscite a stare..provate..sentirete anche voi l’urlo della folla!!!
Roberto
cropped-DSC_3483.jpg

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>